Londra, terrorismo

23/3/2017

Il giorno dopo l'attentato terroristico al Parlamento di Westminster, messo in atto precisamente a un anno dopo gli attacchi alla metropolitana e all'aeroporto di Bruxelles, Londra si sveglia in un clima di paura e allerta. Il gesto è stato rivendicato dallo Stato islamico, ha fatto sapere l'agenzia di stampa vicina al gruppo jihadista Amaq che attribuisce l'attentato a un "soldato del Califfato".

 

 

"Non ci facciamo intimorire, milioni di gesti di normalità sono la risposta al terrorismo", ha detto la premier britannica Theresa May intervenendo oggi alla Camera dei Comuni. E un primo segnale di ritorno il prima possibile alla normalità è arrivato nel primo pomeriggio, quando a meno di 24 ore dall'attacco, è stato riaperto il Westminster Bridge.

Quello di ieri "è stato un attacco contro la gente libera", ha aggiunto il primo ministro, "sicuramente di matrice islamica e ispirato da ideologia islamica". Bisogna, ha proseguito, "reagire con fermezza. Siamo qui per proteggere la nostra comunità e aumenteremo la presenza di forze dell'ordine in tutto il Paese".

 

Dal giugno 2013, ha precisato il primo ministro, le forze di sicurezza britanniche hanno "sventato 13 attentati. Da allora - ha aggiunto - abbiamo rivisto e rafforzato tutte le strategie di protezione".

 

Per quanto riguarda l'identità dell'aggressore, May ha detto che si tratta di un cittadino britannico "già conosciuto dai servizi segreti britannici, l'MI5, ma era considerato un elemento marginale", ha riferito il premier inglese.

May ha aggiunto che "non sono previsti imminenti ulteriori atacchi", ma ha confermato che "il livello di allerta è alto, il che significa che sono possibili altri attentati".

 

La premier, poi, ha confermato che tra le persone rimaste ferite nell'attacco di ieri a Westminster ce ne sono molte di nazionalità diverse, tra cui una è italiana. Si tratta della donna romana di cui ha dato notizia ieri l'ambasciatore italiano Pasquale Terracciano. Un'altra italiana, bolognese, è rimasta leggermente ferita cadendo.

 

 

Per leggere l'articolo completo collegarsi qui

 

 

 

 

Facebook
Twitter
Please reload

Punto Business Srl - P.iva 02176400683 Pe 159581  English network club  © Inglese Top 2016-19 Tutti i diritti sono riservati - Termini del Sito - Privacy GDPR

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • YouTube Icona sociale