Lavorare a Londra

28/2/2017

 

 Non è raro, ad esempio, che in settori quali il marketing o la finanza siano assunte persone che abbiano svolto studi letterari o storici. Questa flessibilità è dovuta all’approccio pragmatico degli inglesi, per cui più che qualifiche e titoli conta ciò che si è realmente in grado di fare. Inoltre va detto che essa è dovuta anche alla scarsità di personale qualificato rispetto all’enorme domanda del mercato del lavoro, per cui spesso le aziende non sono nelle condizioni di fare troppo le schizzinose.

Il risultato di ciò è che in molti casi è possibile ottenere a Londra un lavoro, magari in una prestigiosa azienda multinazionale, per cui in Italia non si sarebbe presi nemmeno in considerazione.In alcuni settori la carenza di personale qualificato è particolarmente acuta, e fra questi spicca il settore della sanità. A Londra vi è una forte domanda sia di medici che di infermieri. Due giovani medici italiani che svolgevano stage presso ospedali londinesi, dopo avermi dipinto a tinte fosche il sistema sanitario britannico, mi hanno raccontato di quale eccezionale occasione fosse per loro trovarsi a Londra dove, nonostante la loro esperienza lavorativa limitata, avevano opportunità professionali che in Italia si sarebbero presentate solo dopo molti anni di pratica.

Cosa che se può apparire eccitante dal punto di vista dello stagista, lo è probabilmente molto meno da quello dei pazienti…Lavori meno qualificati, in ristoranti, pub, bar, o come baby sitter, commesso, etc. sono molto facili da trovare. In molti casi un lavoro di questo tipo rappresenta un’esperienza preliminare prima di ottenere un lavoro migliore, che permette di imparare, o migliorare, la lingua inglese fino a raggiungere il livello necessario per svolgere lavori più interessanti.Pertanto se al momento dell’arrivo a Londra il proprio inglese è ben lungi dall’essere perfetto è necessario avere l’umiltà di riconoscerlo al fine di evitare delusioni e frustrazioni in seguito.

Cominciare con un lavoro “provvisorio”, permetterà di rimanere nella capitale britannica il tempo necessario a migliorare il proprio inglese per poi passare al lavoro dei propri sogni, o più semplicemente ad un lavoro più in linea con le proprie qualifiche ed esperienze. Infatti anche se si è molto bravi nel proprio lavoro questo non basta se non si è in grado di comunicare correttamente. Il tipo di lavori, che potremmo definire “facili”, possono essere adatti sia a chi li considera provvisori mentre migliora il livello del suo inglese che a chi intende rimanere a Londra solo per qualche mese o a chi è interessato a sviluppare la propria carriera in settori quali ad esempio il catering.

Anche quando ci si reca a Londra mirando a svolgere, inizialmente o per un periodo più lungo, un lavoro meno qualificato è opportuno rispolverare un po’ il proprio inglese prima di partire. Per leggere l'articolo completo collegarsi qui

 

 

 

 

Facebook
Twitter
Please reload

Punto Business Srl - P.iva 02176400683 Pe 159581  English network club  © Inglese Top 2016-19 Tutti i diritti sono riservati - Termini del Sito - Privacy GDPR

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • YouTube Icona sociale